Fondazione Poffe rinnova l’impegno in educazione, sport e imprenditoria

Tre nuovi premi per ispirare giovani talenti, in memoria di Andrea Poffe, fondatore del centro sportivo Zero-Gravity

Offrire opportunità a studenti meritevoli, regalare nuove forme di accoglienza ai bambini ucraini attraverso lo sport e conferire riconoscimenti a imprenditori, affermati ed emergenti, che con la loro attività sono di esempio per le nuove generazioni. Tutto questo, oggi, al secondo anniversario della Fondazione Poffe, l’organizzazione no-profit creata in memoria di Andrea Poffe, talentuoso imprenditore e ideatore del più grande centro in Italia dedicato alle discipline acrobatiche, Zero-Gravity.

L’impegno della Fondazione, in continuità con lo spirito di Andrea, che ha fatto dell’attenzione ai giovani il principio ispiratore della propria vita, si rinnova con premi tematici simbolo dell’impegno nell’Educazione, Sport e Imprenditoria:

  • Andrea Poffe Fellowship for Young Talents
  • Zero-Gravity for Inclusion
  • Premio imprenditore italiano dell’anno

I tre premi saranno assegnati oggi, venerdì 8 aprile, presso Zero-Gravity (via Valvassori Peroni n.48/4), dalle 17:00 alle 21:00, nel corso dell’evento in memoria di Andrea. All’evento, aperto al pubblico, parteciperanno gli Sponsor e le Istituzioni che hanno sostenuto l’iniziativa 8Prima Assicurazioni, Fondazione Collegio delle Università Milanesi, Ufficio Alumni del Politecnico di Milano e NOVA MBA9 oltre a importanti esponenti delle Istituzioni locali e nazionali, come Caterina Antola, Presidente del Municipio 3 di Milano, Lia Quartapelle, Deputata Commissione Affari Esteri, Marzia Pontone, Presidente della Commissione Educazione Consiglio comunale di Milano e Filippo Rossi, Assessore allo Sport e alle Politiche Sociali del Municipio 3 di Milano. Ci sarà anche il testimonial d’eccezione, Damiano Cunego, già vincitore tra l’altro del Giro d’Italia 2004 e compagno di squadra di Andrea nelle giovanili di ciclismo.

Commenta Michele Poffe, fratello di Andrea: “Andrea, oltre che un fratello, è stato un esempio di determinazione, impegno e coraggio. Assieme alla famiglia Zero-Gravity, portiamo avanti il suo ambizioso progetto con la nuova apertura a Roma nel 2021 e, tra poche settimane, anche a Torino. L'affetto e le donazioni ricevute dopo la sua prematura scomparsa mi hanno reso ancor più orgoglioso, con l'obiettivo di permettere a tanti altri Andrea di sviluppare i propri talenti per il bene comune, dimostrando come in Italia la scelta imprenditoriale possa portare al successo a prescindere dalle condizioni socio-economiche di partenza”. Conclude Poffe: “I tre riconoscimenti che assegniamo oggi sono espressione dei tre lasciti di Andrea: studio, sport e imprenditoria. In questi ambiti passione e tenacia fanno la differenza, a prescindere dallo status sociale: vogliamo quindi incoraggiare giovani italiani talentuosi a volare in alto”.


EDUCAZIONE – Andrea Poffe Fellowship for Young Talents

Si aprono le candidature per la seconda edizione della borsa di studio permanente al Politecnico di Milano e al Collegio di Milano destinata a liceali più meritevoli. Il talento di Andrea ha avuto modo di trovare concretezza grazie a borse di studio che gli hanno permesso l’accesso alle più prestigiose scuole. Per dare a giovani meritevoli simili opportunità, è nata la Andrea Poffe Fellowship for Young Talents, la borsa di studio, che, quest’anno, ha ottenuto anche il Patrocinio del Comune di Milano.

Prima Assicurazioni, che sulle capacità dei giovani ha costruito il proprio modello di game changer, conferma il proprio impegno anche per questa nuova edizione in qualità di Lead Sponsor al fianco degli amici di Andrea, della Fondazione Collegio delle Università Milanesi e dell’Ufficio Alumni del Politecnico di Milano: offrire a uno studente o una studentessa selezionati tra i candidati del V anno di scuole superiori, la copertura del 100% delle tasse universitarie per l’intero percorso triennale di studi al Politecnico di Milano, più l’80% della retta per alloggio e attività extracurriculari presso il prestigioso Collegio di Milano.

Lo scorso anno, grazie alla Andrea Poffe Fellowship for Young Talents, lo studente veronese Cheng Zhang ha potuto coronare il sogno di frequentare la facoltà di Ingegneria Aerospaziale del Politecnico di Milano ed esprimere al meglio il suo genio e la sua passione per le scienze.

Non potevamo non essere qui, per rinnovare il nostro impegno verso i giovani talenti, la loro passione, la voglia di fare e il desiderio di affermarsi realizzando qualcosa che possa davvero fare la differenza. Questo è tutto ciò che coltiviamo quotidianamente in Prima Assicurazioni, dove le persone, con il loro talento, rappresentano il cuore e il motore di tutto ciò che facciamo”, ha sottolineato George Ottathycal, Chairman e CEO di Prima Assicurazioni. “Ricordiamo Andrea, il suo genio, il grande spessore umano. Prima studente appassionato, poi imprenditore di successo. Come tech company innovativa vogliamo essere, così come lo è stato Andrea, fonte di ispirazione per i talenti di oggi e di domani”.

Aggiunge Vincenzo Scuotto, compagno di studi di Andrea e presidente degli Alumni del Collegio di Milano: “Andrea era partito dal Collegio di Milano, dove la selezione è basata esclusivamente sul merito: un modello di laboratorio culturale unico in Italia che si ispira ai campus americani, con la differenza che in questo college si incontrano studenti che provengono da 7 università diverse. Umanità, responsabilità, visione imprenditoriale e generosità nel mettersi in gioco per il bene comune di Andrea, saranno un esempio di ispirazione per le future generazioni di imprenditori: è con immenso piacere che abbiamo già potuto accogliere Cheng Zhang come primo vincitore della Borsa presso il Collegio, ora puntiamo a istituzionalizzare questa opzione per gli anni a venire”.

Cheng Zhang commenta: “Grazie alla Borsa Poffe, quest’anno ho potuto accedere al Collegio di Milano, frequentando il Politecnico in un campus stimolante, incontrando studenti brillanti e motivati, immerso nella metropoli milanese, un’affascinante città in cui, da bambino cresciuto in campagna, ho sempre sognato di vivere. In futuro, ho intenzione di entrare nel mondo della tecnologia per offrire soluzioni a questioni concrete, contribuendo al progresso, all’innovazione e al miglioramento della società. I miei genitori sono molto orgogliosi di me, il primo della famiglia a frequentare l’università; posso solo dire grazie alla mia professoressa di chimica e ad Andrea Poffe per avere reso possibile questo sogno”.

I requisiti di merito e le necessità finanziarie per accedere alla selezione sono disponibili nel dettaglio all’indirizzo fondazionepoffe.org/bando, con obbligo per le prime candidature di essere presentate entro l’1 giugno, in modo da consentire l’iscrizione al primo ciclo nell’anno accademico 2022-2023. La borsa coprirà l’intero percorso di studi triennale di ciascun vincitore o vincitrice, bandita in modo permanente e aprendo ogni anno all’ingresso di nuovi studenti.


SPORT – Zero-Gravity for Inclusion

Alla luce della drammatica situazione mondiale, la Fondazione Andrea Poffe vuole essere al fianco della popolazione ucraina per regalare ai bambini sorrisi e momenti di serenità. Per questa ragione, la Zero-Gravity For Inclusion donerà l’intero ricavato della giornata di oggi, oltre a un’ulteriore donazione, alla Support UA Children, associazione che si è da subito attivata per portare il proprio aiuto ai giovani e alle famiglie dell’Ucraina giunte in Italia per fuggire dalla guerra, che potranno beneficiare dell’accesso gratuito al programma di allenamento all’interno di Zero-Gravity.

A consegnare il premio, il testimonial d’eccezione Damiano Cunego, soprannominato “Il piccolo principe”, ciclista veronese che ha raggiunto enormi successi nel corso della sua carriera vincendo il Giro d'Italia 2004, tre Giri di Lombardia nel 2004, nel 2007 e nel 2008 e un’Amstel Gold Race nel 2008, oltre all'argento nella prova in linea dei campionati del mondo 2008. Ha corso, inoltre, nelle giovanili insieme ad Andrea Poffe.

La mia passione per lo sport”, dichiara Cunego “è stata condivisa anche con Andrea, del quale conservo tanti ricordi. Lo sport è un fondamento di inclusione, di socialità, di meritocrazia e istruzione: tutte discipline fondamentali per chi, come Andrea, voglia poi acquisire gli strumenti per fare impresa nella vita. Nello sport occorre conoscere i propri limiti e mettercela tutta per superarli: vincere non è solo arrivare primi a un traguardo, ma anche superare gli ostacoli che man mano si presentano”.


IMPRENDITORIA – Premio Imprenditore italiano dell’anno

Fondazione Poffe, in partnership con NOVA MBA, l’associazione che riunisce tutti gli Italiani con un MBA da una delle top business school estere di cui Andrea faceva parte, ha visto in Niccolò Maisto una storia imprenditoriale di successo, capace di ispirare i giovani. Niccolò Maisto è il fondatore di Faceit, la nota startup che gestisce, attraverso la propria piattaforma online, una community di oltre 30 milioni di giocatori, atleti di eSport e organizzatori di eventi, successivamente fusa con Esl tramite una transazione da 1,5 miliardi di dollari per creare, nel 2022, Esl-Faceit, il più grande operatore nel settore eSport, di cui Niccolò è ora co-CEO.

Nel 2012, ho deciso di lasciare la mia carriera in investment banking e private equity per fondare Faceit. Come tante altre storie di impresa, anche la mia è nata dall’ambizione di costruire qualcosa di nuovo, partendo da zero e rincorrendo una passione personale, i videogiochi”, dice Niccolò Maisto. “Da lì, sono stati 10 anni ricchi di difficoltà, lavoro e fortuna che ci hanno dato la soddisfazione di raggiungere tanti e inaspettati traguardi e avere un impatto significativo e positivo su un’intera industry. Sono onorato di ricevere questo premio in memoria di Andrea Poffe, studente modello presso prestigiose università americane, che aveva scelto di portare le sue esperienze internazionali al servizio dell’imprenditoria in Italia, senza appoggi istituzionali o familiari, ma semplicemente per testimoniare la forza di una scelta di creazione di valore, purtroppo ancora troppo poco comune nel nostro Paese”.

A Martina Cusano va il nuovo riconoscimento Rising Star, voluto da Fondazione Poffe per premiare gli astri nascenti dell’imprenditoria.

Martina Cusano è la fondatrice di Mukako, startup specializzata nella creazione e nella vendita di prodotti per bambini e per le loro famiglie, inserita tra le prime 10 realtà europee nella classifica del Financial Times, la FT 1000 Europe’s Fastest Growing Companies 2020.

Francesco Tronci, Presidente di NOVA MBA, ha dichiarato: “È stato un vero piacere, per tutti noi, collaborare anche quest’anno con la Fondazione Poffe per individuare imprenditori di spicco che possano ispirare i giovani e supportare lo sviluppo dell’imprenditoria in Italia. Tutti i premiati hanno una storia eccezionale: Niccolò ed Esl-Faceit hanno già raggiunto traguardi incredibili, mentre Martina è davvero una rising star d’ispirazione per tutti, oltre a essere, tra l’altro, anche MBA alumni come lo era Andrea. Siamo orgogliosi che abbiano accettato questo riconoscimento in sua memoria”.

Milano, 08/04/2022